Vaccini e Autismo 1

L’amico migliore del mio fratello gemello è il Grande Puffo, che lui chiama Puffino. Si vogliono bene, ma a volte ci gioca a calcio usandolo come pallone. Mio fratello gemello ha 2 anni, ma sa quello che fare. Il mio amico migliore è un caricabatterie celeste dell’IPhone 6 e per me è fantastico. Me lo giro tra le mani fino a quando, con una gentilezza che puzza forte, qualcuno mi dice Ciao Filo, è l’ora della nanna e con questa nenia, se la fanno bene, mi incantano e me lo levano. Ecco perché io voglio più bene al mio filo rispetto al mio fratello gemello. Io non lo prenderei a calci e per levarmelo mi ipnotizzano. Alcuni sono bravissimi a Ipnotizzarmi: Rossana, Papà, Conie e Amy più di tutti. Rossana con le labbra, Papà con la sua voce di chi mi ama follemente, Conie con la pazienza, Amy con la sapienza. Mamma è brava ma ha troppa fretta perché siamo fidanzati e so già che quando siamo fidanzati abbiamo fretta. Sì perché mio nonno, mio papà, mio fratello gemello e io siamo alieni e le cose della vita le conosciamo già. Ma ci sembrano nuove sempre. Io so che mamma e io siamo fidanzati. Mio fratello è single. Mia nonna non è una mia fidanzata anche se ci vogliamo bene e mi leva il filo di mano senza inganni. Io allora batto la testa nel muro fino a quando non mi fermano. Anche Barbara è bravina a ipnotizzarmi, ma batto la testa anche con lei perché non le viene naturale essere paziente. Barbara è molto intelligente ma ansiosa e io batto la testa nel muro. Non come con nonna ma ce la batto. Se levi Puffino a mio fratello gemello lui se ne frega, pende le macchinine e fa delle file lunghe un chilometro. Lui sa sempre cosa fare, mentre io penso sempre, spesso a nulla da quanto penso. Siamo forti io e lui. Lui è un calciatore giramondo, io sono un principe. Vedremo cosa accadrà. Abbiamo solo due anni e molte vite precedenti. Ora ho sonno, abbraccio mamma più stretto che posso e mi piace il suo respiro e mi piace la sua pelle. Mio fratello chi sa a che ora torna. Se torna.

1 pensiero su “Vaccini e Autismo 1

  1. Leggendo questo articolo ho provato grande emozione, si percepisce tanta dolcezza e infinito amore e le difficoltà evidenti pur essendo difficili da gestire sembra che passino in secondo piano.
    Nonno, papà e fratello sono veri alieni e come tali hanno una percezione diversa della vita e una conoscenza avanzata di ciò che realmente significhi amare.
    Poche righe che riescono velocemente a creare empatia nei lettori.
    Meraviglioso!!!
    come colui che scrive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *