Case, Cresciuto il Loro Valore

Da fonte Istat si evince che negli ultimi quindici anni, in Italia, il valore delle case è salito del 76 per cento, passando da 3.268 a 5.738 miliardi. Il grosso della crescita è stata negli anni precedenti la crisi del 2008, quando “il valore nominale dello stock di abitazioni è cresciuto a un tasso del 9 per cento annuo”. Tra il 2008 e il 2011-sottolinea l’Istat la crescita è stata +1,6% in media all’anno.La discesa dei prezzi, registrata a partire dal 2012 ha determinato una riduzione del valore medio delle abitazioni e una contrazione del valore medio delle case e conseguente contrazione della ricchezza abitativa che nel 2016 è risultata inferiore dell’8% rispetto al 2011. Dal 2016 la tendenza al calo è rallentata, con un recupero del mercato residenziale. Il quadro del patrimonio immobiliare residenziale vede ancora le famiglie detenere la stragrande maggioranza del patrimonio residenziale complessivo, con 92% sul totale. Le famiglie consumatrici delle dimore sono circa 81% del patrimonio residenziale: si tratta di abitazioni principali, seconde case- in particolare modo – case per le vacanze. L’11% rimanente è formato da unità sulle quali le famiglie hanno investito o usate come attività di locazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *