Fontane per Sostituire Bottiglie di Plastica

Il quotidiano inglese Guardian riferisce di un piano per istallare 21 fontanelle di acqua potabile a partire da questa estate. Inoltre aziende private installeranno centraline di rifornimento di acqua minerale in 5 zone della città. In caso di successo dell’iniziativa là centraline saranno poste in tutta la città. L’idea è semplice e grandiosa allo stesso tempo. Immaginiamo il consumo di bottigliette di plastica per l’acqua o altra bevanda in un giorno d’estate in metropoli come Londra, Parigi, Berlino, Madrid ma anche Roma. L’immaginazione basta a capire quanta quantità di plastica potrebbe essere risparmiata in un solo giorno. I motivi ecologici che stanno alla base di questo progetto sono nobili e salutari. E pensare che nella nostra capitale non sarebbe necessario neanche costruirle: esistono dalla seconda metà dell’Ottocento -ce ne sono circa 2500-. I così chiamati “nasoni” non hanno rubinetto e versano acqua 24 ore su 24. Originariamente servivano ad allentare la pressione nelle tubature dell’acquedotto. L’estate scorsa sono stati chiusi a causa della siccità. Il provvedimento, preso dalla società che gestisce le risorse idriche di Roma, ha suscitato grandi lamentele. Le fontanelle infatti sono utilizzate soprattutto da turisti e da romani meno abbienti. Attualmente la sindaca Virginia Raggi si è impegnata al riutilizzo graduale dei nasoni chiusi e a dotarli di rubinetto per questioni igieniche e di qualità. La sostenibilità ambientale si basa anche su piccoli gesti e risparmiare il consumo dell’acqua è, assieme a quello dell’aria, sicuramente il più importante. I nostri avi lo capivano e lo mettevano in pratica, noi lo capiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *