Tempo e Denaro per il Corpo e non per la Mente

Gli italiani dedicano ore e ore per la cura del corpo e la bellezza della loro estetica, ma alla mente solo gli spiccioli. E pensare che il cervello è il motore di tutto. Ma farsi belli è un privilegio al quale pochi sanno resistere. La fonte Swg per Novartis informa che oltre il 60per cento degli intervistati nel corso di un sondaggio va in palestra o dall’estetista oppure dal parrucchiere, si investe il massimo impegno per tenersi in forma, ma alla testa chi ci pensa? A dedicare attenzioni al cervello rimane il 37 per cento, di cui il 24 (over 55) con le parole crociate, giochi di enigmistica, sudoku e solo l’8 per cento frequenta musei cinema e teatri. L’indagine rientra in una iniziativa dedicata alla sensibilizzazione sul l’importanza della cura del cervello e della patologie neurologiche. Una delle attività culturali che è calata è la lettura, soprattutto di libri e riviste, migliore la situazione per i quesiti di enigmistica, soprattutto nell’età pensionabile o chi non ha un’occupazione. La direttrice di ricerca di Swg, Maura Porcino, spiega:” Le funzioni cognitive e le capacità mentali necessitano di essere preservate e migliorate con un’alimentazione equilibrata e un regolare esercizio per la mente. I risultati sono migliori se si inizia da giovani”. La stranezza è che il cervello è l’organo che regola tutte le funzioni e i comportamenti ma anziché essere quello meglio conosciuto e curato, risulta essere quello meno salvaguardato. La maggioranza degli intervistati considera il riposo e la lettura buone attività per preservare la funzionalità della mente, ma resta bassa la percentuale di chi considera l’alimentazione un fattore importante. Per non parlare della tecniche di rilassamento e all’allontanamento dagli schermi con tv,smartphone e tablet. Dal mio punto di vista le risorse dovrebbero essere utilizzate in forma paritaria. Con la cultura non si mangia è un famoso motto ma senza di essa non si valorizza in maniera armonica il corpo, creando così quei ‘moderni’ disturbi che rendono infernali certe esistenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *