Le Competenze del Futuro

Saranno due le figure più gettonate per affrontare le sfide future della digitalizzazione: i ‘Robotic engineer’ ( esperti della robotica applicata in campo industriale) e i ‘Guardiani della privacy online'(maestri di cybersicurezza). L’indagine ‘Jobs of the future’ è stata effettuata su un campione di 300 professionisti italiani per tracciare una panoramica di come si evolverà la tecnologia dell’informazione e della comunicazione. Il domani prevede un forte impatto della robotica. Serviranno dunque figure capaci di amministrare grandi quantità di dati e figure di alta professionalità e competenza di settore. Se diversi lavori verranno svolti dai robot e dalle intelligenze artificiali si evince che la futura tecnologia offrirà nuove opportunità e nuovi posti di lavoro. Si prospetta inoltre che la maggior parte dei mestieri attuali non scompariranno ma si ‘plasmeranno’ con altri di similare competenza. Intanto i profili più ricercati entro il 2025 sono i ‘Big data expert’, ‘It security specialist, gli ‘App developer’. Il posto fisso sarà in declino, forte declino. La ricerca si indirizzerà a professionisti freelance, con competenze multiple. Una novità che sarà destinata a prendere le ali sarà la gig economy, vale a dire il lavoro ‘on demand’, solo quando c’è richiesta. Di tutto ciò mi auguro che il mondo del lavoro futuro fornisca i mezzi necessari per sopravvivere ad un maggior numero di persone. Che la tecnologia e la robotica portino velocità, facilità, sicurezza, passione per il proprio lavoro. Vorrei che il lavoro si robotizzasse ma solo per permettere al lavoratore di umanizzarsi di più. Oggi il mondo del lavoro è solo grande problema, con una giovane generazione che ha perso la corsa, ed una più anziana che deve mantenerla. Con tutte le preoccupazioni del caso. Siamo ottimisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *