L’Italia Arretra nell’Economia

Peggio di noi solo Portogallo e Grecia. L’Italia si trova al 27esimo posto nella classifica dell’inclusività tra i Paesi ad economia avanzata, stilata dal World Economic Forum nel vertice a Davos. L’indice tiene conto del tenore di vita, della sostenibilità ambientale ma anche la “protezione delle future generazioni dall’indebitamento”. Parametro, quest’ultimo, sul quale il Belpaese va decisamente male, con un rapporto debito/ Pil assai più alto della media. I Paesi analizzati sono stati 103. Ventinove quelli facenti parte delle economie avanzate, anche Slovenia, Slovacchia, Estonia. Noi siamo al 27 esimo posto. Siamo addirittura ultimi tra le economie avanzate che partecipano al G20. Ci superano stati come l’Australia, la Germania, Canada, Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Giappone. Se analizziamo la fotografia degli ultimi 10 anni, l’indice di Germania e Francia è cresciuto rispettivamente 1,2 e 1,9 punti, quello italiano ha perduto 0,4 punti. Il problema della scarsa inclusività comporta severe disuguaglianze e dimostra una mancanza di attenzione e di cura in politiche chiave di investimento. Sarebbe necessaria una nuova rivalutazione e riconoscimento dell’aspetto socioeconomico, diventare una priorità, appoggiarsi al progresso tecnologico per ribaltare una situazione economica che, per noi, fa acqua da tutte le parti e lavorare per permettere ad un numero maggiore di persone un tenore vita più accettabile per i più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *